IMG_1552

Medaglioni di Quinoa e verdure

Queste sono le ricette che nascono quando vuoi prenderti in giro, ti convinci del fatto che inizierai a mangiare in modo sano e che potrai fare a meno dei carboidrati…insomma la settimana “Detox” quella che dura meno di 4 giorni.  Le promesse vanno mantenute e finalmente condivido questa ricetta nata esattamente un mese fa.  L’improvvisazione la fa da padrona, potrete variale le verdure a vostro piacimento.

Ingredienti per 8 medaglioni:

100 g di Quinoa

100 g di spinaci freschi

100 g di piselli freschi

1 cucchiaio di ricotta fresca

1 cucchiaio di parmigiano

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 manciata di erbette aromatiche fresche tritate

1 uovo

Crusca di avena q.b.

Sale, pepe e olio evo q.b.

Procedimento:

Per prima cosa lessate la quinoa rispettando i tempi di cottura indicati sulla confezione, eliminate i liquidi di cottura e mettetela in una boule capiente e tenete da parte. Spadellate per qualche minuto gli spinaci con poco olio, salate e pepate e successivamente tritateli grossolanamente sul tagliere, anche i piselli andranno cotti alla stessa maniera. Nel frattempo sbattete un uovo in una coppetta aggiungendo un pizzico di sale mentre su un vassoio mettete un po’ di crusca che vi servirà per ricoprire i medaglioni.  Aggiungere la verdura nella boule insieme alla ricotta, formaggio, concentrato di pomodoro e le erbette, amalgamare il tutto, il composto deve risultare piuttosto asciutto, assaggiate e se necessario aggiungete sale e pepe. A questo punto dividete in 8 parti  il composto e create dei medaglioni, uno per volta passateli prima nell’uovo e poi nella crusca sigillandoli bene.

IMG_1542                                           IMG_1543                                           IMG_1545

A questo punto riponeteli nel frigo per almeno un’ora per farli rassodare, non vi rimane che cuocerli  per pochi minuti in padella con poco olio o addirittura in forno per 10 minuti, il tempo di farli dorare. Perfetti in accompagnamento ad una maionese vegana o una salsa allo yogurt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *