040.jpg bis bis

Torta al formaggio Umbra

Chi mi conosce bene ormai sa del mio forte legame con l’Umbria. Devo essere sincera il primo approccio non fu proprio amore. Ricordo perfettamente la prima volta, in occasione del weekend di Pasqua, arrivai in questo posto tra le montagne, non è quello che una ragazzina spera a 14 anni, seppi solo esclamare “dove mi avete portata!”. Da quel giorno sono passati 21 anni, e quell’albergo che io credevo sperduto tra le montagne, adesso è la mia seconda casa, gestito da meravigliose persone che considero la mia Famiglia, quella che ti scegli. Questa è la ricetta di Mimma dell’Albergo Ristorante Fontanelle, prepara questa torta per l’antipasto di Pasqua in accompagnamento ai salumi, ma io la mangerei anche a colazione.

Ingredienti per uno stampo da 1 kg o 2 da 500 g:

250 di farina 00

250 di farina manitoba

4 uova medie

250 g di latte intero

5 g di lievito

1 cucchiaino di zucchero

150 g di Parmigiano Reggiano

50 g di Pecorino Romano

15 g di sale

pepe 1 pizzico

120 g di olio evo

Procedimento:

Che usiate una planetaria o le mani, non importa, cercate solo di rispettare l’ordine di inserimento degli ingredienti. Per prima cosa riunite nella ciotola la farina, il lievito sbriciolato, le uova e metà quantità di latte. Impastate raggiungendo un impasto più o meno omogeneo. Adesso unite i formaggi grattugiati, pepe e in più riprese il latte. Raggiunto un impasto liscio unite il sale e continuate ad impastare. Per ultimo l’olio che aggiungerete in 4 riprese, solo quando la prima dose sarà amalgamata potrete versarne altro. Incorporato tutto l’olio lavorate l’impasto sul piano, fate qualche piega e infine pirlatelo. Riponetelo nella ciotola che avete usato per impastare, copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti. Passato il tempo di riposo, rimettete l’impasto sul piano di lavoro, sgonfiatelo e dividetelo se volete utilizzare degli stampi più piccoli, altrimenti fate altre pieghe, pirlatelo nuovamente e riponetelo in uno stampo alto di alluminio rivestito di carta da forno, oppure utilizzate i classici stampi di carta da panettone. Posizionate lo stampo sulla teglia  copritelo con la pellicola e mettetelo a lievitare in forno con la lucina accesa. L’impasto dovrà raggiungere circa 1 cm dal bordo, non la cupola che sarà sicuramente più alta rispetto al resto dell’impasto, quindi prendete come riferimento sempre il bordo. A lievitazione completata estraete dal forno la teglia, preriscaldate a 175° modalità statica, eliminate la pellicola e spennellate leggermente la cupola con del latte. Infornate e cuocete per circa 60 minuti per la pezzatura da 1 kg, 45 minuti se lo dividete in 2 stampi. A metà cottura vi consiglio di coprire le cupole con dei fogli di alluminio, eviterete di farli scurire eccessivamente, mantenendo così una cottura omogenea. Fate la prova stecchino e se asciutto sfornate e lasciate raffreddare. Prima di sformare e tagliare, il prodotto dovrà essere completamente freddo, conservatelo in un sacchetto per alimenti. Vi consiglio quindi di prepararlo almeno un giorno prima. Accompagnatelo a salumi e formaggi per il vostro antipasto di Pasqua o per un pic-nic di Pasquetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *