15416084_10210448615318911_17272837_n

Vellutata di topinambur e polpo

“U pulp s cosc jind allacqua sò!“. E’ strano ma ogni volta che penso al polpo, la mia testa elabora automaticamente questa frase, non importa se la mia intenzione fosse quella di mangiarlo crudo, arrosto o fritto, so solo che quando penso al polpo incondizionatamente pronuncio questa frase. Questa volta mi sono lasciata ispirare, avevo bisogno di un sapore deciso da accompagnare alla delicata vellutata di topinambur, che dire è stato un matrimoni perfetto!

Ingredienti per 2 persone:

300 g di Polpo

350 g di Topinambur

1 piccola patata

1 porro

qualche foglia di salvia

1 spicchio di aglio

Olio evo q.b.

sale e pepe q.b.

 

Procedimento:

Sbucciate il topinambur, la patata e tagliatele a cubetti di ugual dimensione. In una casseruola fate rosolare uniformemente il porro precedentemente tagliato a sottili rondelle e la salvia, facendo attenzione a non farlo bruciare. Unite il topinambur e le patate. Quando sono rosolate aggiungete circa 1 l di acqua calda e portate a cottura per 30 minuti. Frullate la crema con un mixer a immersione, se la consistenza risulta troppo fluida continuate a cuocere per altri 10 – 15 minuti per farla addensare. Aggiungete sale e pepe a vostro gusto. Nel frattempo preparate anche il Polpo. All’interno di una casseruola inserite uno spicchio di aglio vestito e un paio di giri di olio, fate scaldare leggermente e successivamente aggiungete il polpo, coprite con un coperchio abbassate la fiamma e lasciate cuocere fino a quando non risulterà tenero, controllate la cottura non prima di 15 minuti. Il tempo di cottura varia a seconda della grandezza del polpo, 15 minuti per i più piccoli fino a 25/30 minuti per i più grandi. Terminate le due preparazioni potete organizzarvi per impiattare,  scegliete un piatto fondo o una ciotola e versate la vellutata, successivamente posizionate il polpo tagliato a pezzetti, una macinata di pepe e concludete con qualche goccia di olio. Il gusto deciso del polpo esalta la dolcezza e delicatezza del topinambur. Io me ne sono innamorata spero possiate farlo anche voi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *